Curriculum

 

Io personalmente seguivo questa razza da dieci anni. Ne vidi Alcuni recandomi in Finlandia per visitare un allevamento di chihuahua, in occasione dell’acquisto del mio amato Multi CH De Gozette Tereino. In quegli anni la razza non era riconosciuta dalla FCI, tramite allevatori amici in Russia  ho cercato sempre di essere informato di tutte le sue evoluzioni.

Appena  fu riconosciuta come razza, acquistai i mie due prima Russian Toy un Maschio e una femmina pelo corto, coinvolgendo in questa mia follia alcuni amici in Italia. La signora Gianna Toribolo e la Signora Patrizia Bernicchi,  anche loro in più tempi ne acquistarono dalla Russia 4 soggetti. Nello stesso momento in Italia  si potevano ammirare alcuni soggetti in esposizione.

In occasione di Euorosia 2006 a Mosca dove mi ero recato  per seguire i giudizi dei chihuahua, sapendo che tre soggetti da me prodotti erano iscritti nella stessa classe. Ritenendoli tutti e tre molto validi ero curioso di ammirarli nello stesso ring.

Con mia grande soddisfazione,  Yo Te Quero di Rio Galeria ottenne la Riserva di Best in Show,  avevo notato una femmina di Russkiy Toy  pelo lungo, di colore nero focato, fu amore a prima vista,  la volli ha tutti i costi con il pretesto di festeggiare la grande vittoria del cane da me allevato, desideravo farmi un regalo speciale. Impresa non facile, perché la sua allevatrice non voleva cederla, ma alla fine si concluse con l’acquisto di Yunona.

Yunona ( Proprietà Paolo Tartaro) e Sokrovidhe  Montezuma Dolce Vita Vladistar ( Proprietario Gianna Toribolo) entrambi sono stati i primi ad ottenere il campionato Italiano, ma la grande soddisfazione è stata quella di conseguire il campionato mondiale e il campionato Messicano, a città del Messico nel 2007 con presenza di allevatori Russi  e Americani, che presentavano i loro Russian Toy.

Entrambi i due soggetti importati in Italia hanno continuato ad ottenere consensi favorevoli in molte esposizione in altri paesi europei.

Dalla mia  prima cucciolata di Yunona nasce una femmina di Nome Loletta Di Rio Galeria  ceduta alla Signora Gemma Carone,  la quale si sta impegnando ad esporla in Italia, contribuendo alla divulgazione di questa razza ottenendo ottimi consensi.

La sua polarità in Italia non è da sottovalutare è stata subito apprezzata con grande considerazione da molti, dovuto forse alla novità della razza, ma personalmente credo per il suo splendido carattere ineguagliabile